Cracking Art invade Ascona

30 marzo | 30 giugno 2019 |

Museo Comunale d’Arte Moderna Ascona / Borgo di Ascona
 
La Cracking Art invade Ascona
30 marzo – 30 giugno 2019
 
Cracking Art è un movimento artistico nato nel 1993 e noto in tutto il mondo per la creazione di installazioni urbane, caratterizzate dall’utilizzo di opere raffiguranti astratti animali di plastica rigenerata e rigenerabile, di ogni sorta e grandezza, coloratissimi, che invadono gli spazi urbani con poesia favolistica, che cerca empatia.
Cracking, dal verbo inglese “to crack”, significa incrinarsispezzarsi, rompersiCracking catalitico è la reazione chimica con cui il petrolio viene trasformato in plastica, il momento in cui il naturale diviene artificiale. Invadendo il tessuto urbano, il movimento di Cracking Art si pone l’obiettivo di sensibilizzare l’uomo sulla sua cultura di massa sempre più artificiale e anonima che gradualmente sta perdendo il contatto col naturale e i suoi valori coesivi.
Cracking Art porta la cultura e l’arte tra la gente, come occasione di riflessione, di condivisione e di ludica partecipazione con tutti.
 
Convinto che un’artista contemporaneo debba contribuire al mantenimento dell’arte e della sua memoria, dal 2012 Cracking Art è attivo con il progetto “L’Arte che Rigenera l’Arte”, con il quale realizza piccole sculture per una raccolta fondi destinata alla conservazione dell’arte (o a progetti sociali rilevanti) così, per Ascona, essa sarà devoluta al restauro delle sue cappelle e dei suoi affreschi, dall’alto valore etico e sociale.